Viagra And DapoxetineCialis Brand NameBuy Cialis CheapGold Viagra CheapCheap Viagra USA
logo del parco nazionale del pollino

hai bisogno del plugin flash per vedere questa animazione

Home

Ente Parco
Territorio
Arte e Cultura
I sapori del Parco
I paesi del Parco
I sentieri del Parco
URP
Pubblicazioni
Guide ufficiali
Ed. ambientale
Come arrivare
Servizi online
Come fare per
Amm.ne Aperta
.


Contatti

SEDE ENTE PARCO
Complesso monumentale
Santa Maria
della Consolazione
Rotonda (PZ)
CF 92001160768

Posta Elettronica Certificata:

telefonoTel: +39.0973.669311
email Email: ente@parcopollino.it
.

 

 

 

 

 

 

 


Progetto Boschi Vetusti PDF Stampa E-mail
 

Conclusa la I fase di “Verifica ed integrazione della rete di boschi vetusti”
Si è conclusa, nelle scorse settimane, la prima fase del progetto “Costituzione della rete dei boschi
vetusti dell’Appennino meridionale”, coordinato dal Parco Nazionale del Pollino e con
l’adesione di altri quattro Enti Parco: Sila, Aspromonte, Cilento e Appennino Lucano.
Il progetto, che rientra nella Direttiva Biodiversità del Ministero dell’Ambiente 2012 - 2013, con
questa fase iniziale di “Verifica ed integrazione della rete di boschi vetusti”, ha potuto ridefinire,
per quanto riguarda l’area del Parco del Pollino, il numero dei siti interessati, passando dai
precedenti 5 individuati dal Ministero dell’Ambiente, a ben 14 zone di interesse.
Per i siti confermati, e quindi già cartografati, si è provveduto a verificare la perimetrazione e ad
aggiornare il database GIS, mentre per i nuovi siti si è proceduto alla perimetrazione ex novo in
ambiente GIS e ad una verifica della classe di vetustà secondo i criteri già utilizzati per i primi siti.
I 5 siti confermati sono quella di Cugno Cumone, Cugno dell’Acero, Cozzo ferriero, Serra la Vespa
e di Bosco Magnano, mentre i nuovi siti proposti sono: Bosco Vaccarizzo , Acereta di Alessandria
del Carretto, Lecceta di Buonvicino, le Formazioni di Pino loricato di Serra Crispo-Serra delle
Ciavole, I giganti di Palanuda, le Pinete di Pino loricato di Montea, i Boschi misti di timpone
Cappuccio, il Bosco di Magrizzi-Cieliagreste e Cerreta di Piano di Marco.
Nel corso del primo step progettuale, è stata redatta una breve descrizione in termini strutturali e
vegetazionali delle aree, propedeutica all’avvio della II fase progettuale, attualmente in corso,
relativa la “Caratterizzazione strutturale, floristica e fitosociologia dei siti” e la “definizione di una
rete di monitoraggio e di un protocollo di monitoraggio”.
Nel complesso, il progetto Boschi Vetusti permetterà l’implementazione di procedure e protocolli di
monitoraggio omogenei al fine di un confronto dei dati tra tutti i boschi vetusti della medesima eco
regione; tale attività consentirà una corretta adozione di idonee strategie di gestione e conservazione
della aree.

Leggi tutto...
 
I^ Giornata della Trasparenza 2014 PDF Stampa E-mail

alt

scarica il programma

 
Fà la cosa giusta e Ecotur, due appuntamenti nazionali per il Parco del Pollino PDF Stampa E-mail

(infoParco) - ROTONDA (PZ) - Ci sarà anche il Parco Nazionale del Pollino alla Fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili, Fà la cosa giusta, in programma da venerdì 28 sino al 30 marzo a Fiera Milano. L’obiettivo della Fiera è quello di diffondere sul territorio nazionale le “buone pratiche” di consumo e produzione e di valorizzare le specificità e le eccellenze, in rete e in sinergia con il tessuto istituzionale, associativo e imprenditoria locale. Saranno proprio le “buone pratiche” del Parco calabro-lucano ad essere illustrate ai visitatori - l’anno scorso ben 72mila visitatori - insieme con le straordinarie peculiarità naturalistiche, paesaggistiche, culturali e gastronomiche dell’area protetta del massiccio appenninico del Pollino.

Leggi tutto...
 
Avviso PDF Stampa E-mail

MANIFESTAZIONE DI INTERESSE INERENTE LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI IDONEI A CONTRASTARE IL FENOMENO DELLE CRISI OCCUPAZIONALI TRAMITE L'INSERIMENTO LAVORATIVO DI SOGGETTI DI NUOVA OCCUPAZIONE IN ATTIVITÀ DI VIGILANZA, MIGLIORAMENTO AMBIENTALE, RICOSTRUZIONE DI HABITAT NATURALI, PROTEZIONE DELLA BIODIVERSITÀ ANIMALE E VEGETALE RICOSTRUZIONE DEL PATRIMONIO FAUNISTICO OTTIMALE.

Rinvio data di pubblicazione della graduatoria.

 

 

 
Parco del Pollino e Comune di Morano insieme per il Piano di controllo del Cinghiale PDF Stampa E-mail

(infoParco) - ROTONDA (PZ) – Migliorare il Piano di controllo del Cinghiale. Collaboreranno con questo scopo l’Ente Parco Nazionale del Pollino e il Comune di Morano Calabro. E’ quanto emerso dal tavolo di riunione svoltosi presso la sede del Parco, a Rotonda, in cui col Comune calabrese sono state affrontate le problematiche legate al Piano stesso, che hanno innescato, nei mesi scorsi, posizioni diverse, anche sul piano amministrativo, che devono essere superate. All’incontro, oltre ai rappresentanti dell’Ente Parco e del Comune di Morano Calabro, hanno  partecipato personale del Coordinamento Territoriale per l’Ambiente (CTA)  del Corpo Forestale dello Stato (CFS) e dell’Ambito Territoriale di Caccia di competenza territoriale (ATC CS 1).

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 7

Albo Pretorio
Studi e contributi
Modulistica
Sportello Virtuale
Bandi di gara
Bandi di concorso
Elenco Siti tematici
Note Legali
Agenda
infoParco
Archivio news
I Progetti nel Parco
Bacheca On Line
Amministrazione Trasparente
News
photogallery

Farfalla Pino innevato
Paesaggio S. Paolo farnetto

Immagini dal Parco Nazionale
(Archivio Ente Parco)

vedi foto

Utenti Online
 51 visitatori online
Parco Nazionale del Pollino - Tutti i diritti di proprietà letterari e artistici riservati - Una realizzazione Longo & Longo   Credits
xhtml 1.0 valido